Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Botte da cinema

Recensioni semi serie di film d'azione.Che sia un filmone mainstream, o il dvd sfigato che ad una settimana dall'uscita cinematografica, è sullo scaffale più nascosto di un autogrill della Roma-Napoli.Se lo vedo, e mi ispira, lo recensisco.Basta che ci siano le botte.Appunto, "Botte da cinema".[Sono ammesse divagazioni.Ma non troppe]

Sabotage - Arnold is back again

Pubblicato su 27 Dicembre 2014 da Mec Maru in Action movie, Arnold Schwarzenegger, Sabotage, Azione, Cinema, film, Schwarzy, recensione

Sabotage - Arnold is back again

Prima di leggere questa recensione, è giusto che io faccia una doverosa premessa.

Un pò come le avvertenze sul bugiardino dei farmaci.Andrebbero lette prima di prenderselo, non dopo come facciamo tutti.

La premessa è questa: io adoro Arnold Schwarzenegger.

E' senza alcun dubbio il mio attore preferito (..attore?!?), ma ancora di più, è ciò che rappresenta (..ah, ora capiamo meglio..) che mi piace, e mi è sempre piaciuto, da quando l'ho scoperto, agli occhi ormai lontani di un quindicenne, un pò timido, introverso, musone, e sfigato con le donne, quale ero.

Schwarzy, o meglio, quello che ci ha sempre fatto vedere nei film, è l'archetipo di quello che sarei sempre voluto essere.

E' grazie a lui, se ho cominciato ad andare in palestra, e l'ho fatta diventare una regola costante di vita, che mi porto appresso tutt'ora.E' grazie a lui, se per anni ho portato quel ridicolo taglio a spazzola, ed è sempre grazie a lui, se ogni tanto mi prendo il piacere di fumarmi un sigarone cubano formato xxl (per la cosa di mezzo, semmai, lo ringrazio un pò meno).

Schwarzy è il culturismo diffuso a livello di massa, è il cyborg che ti fa la battuta idiota mentre ammazza il cattivo di turno, è quello che batte un letale alieno stropicciandosi di fango, è la mascellona quadrata, col sorriso con lo spacco tra i denti, è quello che se ne fotte se te sai menare bene, un cazzottone in faccia, o un colpo di fucile a pompa, e stai sdraiato per terra come tutti!

Ed in tutto questo, è riuscito persino a fare una carriera più che rispettabile, da uomo politico.

Tutta questa pappardella, per dire che qualsiasi recensione che io faccio, o farò, riguardante le sue opere, va considerata al netto della mia ammirazione per lui.

Ora veniamo a noi.

Sabotage è l'ultimo film fatto dal nostro beneamato, in attesa del nuovo Terminator - Genesys, e post I Mercenari 3

Pare non sia stato un gran successo, nemmeno in patria, tant'è vero che da noi, è arrivato direttamente sul mercato home-video, in dvd, prima volta per un film di Arnold.

Mi sono preso la briga di guardarlo, come tutti i suoi film, pensando che ho visto anche gli osceni Una promessa è una promessa, e Batman e Robin, e non poteva aver fatto cose peggio di quelle; ma per non rischiare, me lo sono visto in lingua originale, sottotitolato in italiano.E si sa, in lingua originale, pure le peggio pecionate hanno la loro poesia.

Ma a mio parere, questa non lo è..una pecionata.

Trama: Arnold è il capoccione di una squadra della DEA, la polizia anti-droga degli States.Si sa che quelli che lavorano nell'anti-droga, sono tutti un po' scocciati pure loro, questi infatti, durante un'operazione fatta nel villone mega sorvegliato di un narcos, pensano bene di far sparire una bella quota del tesoretto che trovano dentro, portandolo nelle fogne, e andandolo a recuperare in un secondo momento.

Peccato che non ci troveranno nulla, qualcuno, non si sa chi, gl'ha fregato tutti i soldi.

La disciplinare si accorge che manca qualche milioncino di dollari, robetta così, e decide che è il caso di aprire un'inchiesta.

Mette sotto torchio tutta la squadra per qualche tempo, sospendendoli da incarichi operativi, ma loro tengono botta, sembrano innocenti davvero, nessuno sa nulla.

Così, si archivia la cosa, e i tizi sotto il comando di Arnoldone, tornano operativi.

Peccato che qualcuno sempre che non si sa chi sia, comincia a farli fuori tutti, uno per uno; e Arnoldone, più una poliziotta che pare mezza lesbo, ma poi si fa bombare concupire dal nostro arzillo eroe (tranquilli, si deduce solo, non si vede nulla, niente scene erotiche nei suoi film), cominciano ad indagare...

Ora, cominciamo subito col dire, che a me il film è piaciuto.

Ovviamente, lui non è più quello dei tempi di Terminator 2, ma anche solo di Eraser.

Il fisico si è invecchiato, e nonostante le ammirevoli sessioni di allenamento che si trovano sul Tubo, non è più la branda di prima.

In tutti i film fatti dopo il suo rientro cinematografico, post carriera politica, si vede chiaramente che la butta più sull'ironia, che sulle scene d'azione vere e proprie (si..compresa tutta la trilogia degli "Espendibili").

Ma qui nonno Schwarzy, spacca eccome!Mena, spara, comanda, parla con fucilone al collo, e sigaro in bocca.Nel post-era da governatore, solo The last stand - L'ultima sfida onestamente, mi è sembrato meglio di questo.

Fatico quindi, a capirne l'insuccesso negli States, dove alla fine, hanno fatto successo alcuni suoi film, che non offrivano una ricetta tanto diversa da questa.

Come ho detto prima, a lui voglio bene, certo, ormai come si vuol bene allo zio scapolone, che un tempo cambiava una donna a notte, e ora si accontenta al massimo della pacca sul culo alla badante.

Ma il film è coinvolgente, ha un buon ritmo, diverse evoluzioni e colpi di scena inaspettati nella trama, ed inoltre ha una scena finale, che secondo me può essere considerata praticamente il manifesto, l'emblema simbolico, di Arnold Schwarzenegger, che da sola vale tutto il film.

Sigari, rum, bar malfamato del terzo mondo, cappellone da cowboy, pistolettate, vendetta e battuta ironica al cattivo.

Quando l'ho vista, quasi mi commuovevo.Da applausi.Magistrale, nella sua ironia.

Potrei prenderla da YouTube e postarla para para, ma mi evito questa bastardata.

Ancora una volta..giù il cappello, per Mr. Arnold!

Scheda seria del film: http://www.imdb.com/title/tt1742334/

Lo consiglierei? come non potrei farlo?!?Certo..semmai non a coronamento di una serata romantica con la ragazza.A meno che non sia un'agente anti-droga della Polizia, infiltrata in qualche gang dello spaccio

Commenta il post